L’organizzazione del nostro Istituto si avvale, di un Sistema Qualità interno la cui applicazione ci consente di migliorare la Qualità del funzionamento, anche dal punto di vista della produttività didattica, dell’intera scuola.

Questo significa che anche il nostro modo di progettare nuovi corsi o nuove attività è regolato da procedure precise ed accessibili, che garantiscono trasparenza e qualità al processo.

Il sistema che abbiamo adottato ci permette:

  • di semplificare i processi, di snellirli e di sburocratizzarli;
  • di rendere sempre più trasparente, riproducibile, documentata ed accessibile ogni attività svolta;
  • di consentire una migliore partecipazione delle componenti scolastiche alla gestione dell’intera scuola, nei suoi processi fondamentali;
  • di liberare energie e risorse, prima disperse in operazioni spesso poco significative, e, comunque, inutilmente ripetitive;
  • di avviare un sistema di rilevazione dei difetti e delle mancanze in grado di garantirci il massimo della rapidità e della efficacia degli interventi correttivi;
  • di individuare i punti forti e le debolezze della nostra scuola, avendo come filtro e fattore di riferimento la soddisfazione delle attese dei nostri utenti, espresse attraverso un sistematico ricorso al loro coinvolgimento diretto ed alla consultazione, anche attraverso i questionari;
  • di definire con precisione i “fattori di qualità” della vita scolastica, così come sono vissuti da parte dell’utente del servizio scuola;
  • di costruire, sulla base di una scala di priorità tra i diversi fattori di qualità, e tenendo conto del relativo grado di soddisfazione espresso dagli utenti, una politica della scuola mirata al sistematico miglioramento del livello di prestazione del servizio.

La filosofia che supporta l’intero sistema è definita nella “Politica della Qualità”, ed è punto di riferimento ispiratore di ogni nostra iniziativa.

Mantenere il livello di Qualità implica uno sforzo continuo di miglioramento, attenzione e sensibilità al nuovo, capacità di mettersi continuamente in discussione, convinti che anche il livello organizzativo raggiunto, per quanto soddisfacente, ha sempre margini di cambiamento.

Inoltre, mettersi in Qualità vuol dire accettare di sottoporsi al giudizio di due giudici estremamente esigenti:

  • il giudizio dell’utenza, invitata sistematicamente ad esprimersi attraverso strumenti come i questionari, che consentono una diretta misurazione del grado di soddisfazione;
  • il giudizio del Ministero Istruzione Università Ricerca ( RAV 2015 ). 

Dal 1998 l' IIS Luca Pacioli si è dotato di un sistema di gestione della qualità che è stato certificato secondo le norme ISO 9000 per 18 anni, fino al maggio 2015.  Durante l'a.s. 14-15 la scuola, ritenendo di aver ormai acquisito adeguate capacità gestionali di organizzazione e controllo dei processi,  ha scelto di rinunciare alla certificazione esterna DNV pur mantenendo in atto il Sistema Qualità nei suoi aspetti fondamentali.  Da quell'anno,  un sistema di controllo esterno è garantito dal Sistema di Valutazione Nazionale del MIUR : RAV 2015.

 

Ma dove vanno i diplomati -  Con questa ricerca, che fa seguito alle quattro precedenti, abbiamo rilevato i dati statistici degli ultimi diciassette anni di diplomati: quali sono gli sbocchi per i nostri studenti diplomati: la continuazione degli studi o il lavoro?; quali studi e quali lavori; cosa ha dato loro la scuola per aiutarli nelle loro nuove vite; cosa non ha dato e, invece, avrebbe potuto dare; quali gli aspetti da difendere e rafforzare, quali i difetti da eliminare.

 

Guarda i risultati della Customer satisfaction degli anni precedenti. Scarica i file in allegato.

Guarda i risultati dell'indagine "Ma dova vanno i diplomati?" del Pacioli relativa ai diplomati degli anni 2012-2013-2014 . Scarica i file in allegato.